Coltiviamo i ricordi!

La nostra scuola, accogliendo i bambini affidatici, ha una grossa responsabilità e una grande opportunità. Abbiamo il compito di farli sentire accolti e il sorriso è uno strumento fondamentale. L’accoglienza è la base per costruire buone relazioni, per trasmettere un senso di attenzione e cura e per mettere le persone a proprio agio.
Noi siamo Filippine e un tratto caratteristico della nostra cultura è l’accoglienza verso chi viene a trovarci… Abbiamo molti modi di farlo! Qui alla nostra missione ormai è una tradizione organizzare delle danze e la consegna di fiori per gli amici che arrivano.

Quando sono venute Sr. Caterina e Giorgia, che poi avrebbe aiutato a scuola, i bambini erano davvero entusiasti.
La presenza di Giorgia è stata un aiuto prezioso per i consigli che ha dato a noi mastre sulle strategie didattiche ed è stata un buon esempio per tutti. A causa di qualche difficoltà con la nostra lingua locale non ha potuto esprimersi appieno ma i sorrisi e l’affetto hanno trasmesso più delle parole.
Le abbiamo fatto conoscere il nostro stile di vita, alcuni elementi della nostra cultura ed è stata fortunata a venire proprio in agosto, mese dedicato alla cultura tradizionale, così ha potuto anche indossare i nostri abiti tipici e danzare con noi durante le celebrazioni.
Abbiamo apprezzato molto la sua flessibilità e il tempo che ha passato con noi. Sono stati momenti gioiosi che non dimenticheremo.
Qui, quando c’è qualche partenza, si usa dire: “la gente viene ma poi se ne va… e la gioia con loro”. Ma a noi resta la ricchezza di quanto ci ha donato e ciò che abbiamo imparato. Ci siamo rattristate al momento della partenza, ma tanti bellissimi ricordi restano nei cuori nostri e in quelli dei bambini. Coltiviamo i ricordi e con essi la gratitudine per questa magnifica esperienza.
Non sappiamo quando ci rivedremo, ma siamo certe che con il Signore c’è sempre una strada aperta.

Torna su