Giornate di cammino…

Qui, dall’altra parte del mondo, in Papua Nuova Guinea, succedono cose che in Italia nemmeno immaginiamo…
Le diocesi in tutta la Papua sono 19 e sono molto estese… per darvi un’idea, la Diocesi di Mendi occupa 19,000 km2, come l’intero Veneto; ma la diocesi di Daru-Kiunga occupa… 99,000 km2! Cioè 5 volte il Veneto… e per la cronaca… questo vasto territorio è affidato alla cura di un vescovo e solo 18 sacerdoti e 19 suore.
Dopo questi numeri, voliamo per un momento con l’immaginazione ai bellissimi paesaggi della Papua… foreste incontaminate, fiumi, paludi, montagne, rain trees… davvero bellissimi, ma tutto questo significa anche che non ci sono vie di comunicazione e che le persone vivono in villaggi dispersi in mezzo alle foreste dove si arriva solo a piedi.
Richiede uno sforzo da parte nostra riuscire a vedere e capire come i vescovi, sacerdoti e religiosi qui sono degli “eroi nascosti”, capaci di sostenere giornate di cammino per raggiungere la gente che aspetta l’Eucarestia, la grazia del Battesimo, una parola di speranza e l’invito a vivere perdonando invece che lottando.
Il vescovo di Daru-Kiunga, Mons. Gilles Cote, ora settantaduenne e davvero pieno di Spirito, ci ha raccontato un po’ della sua esperienza tra le montagne e con la gente e ci ha trasmesso la gioia di formare laici che aiutino nell’evangelizzazione e di poter camminare insieme (in senso figurato e reale!) per portare l’annuncio di Cristo.
E belle camminate continua a farsele anche il Vescovo bergamasco della Diocesi di Rabaul, Mons. Francesco Panfilo, nonostante i suoi 76 anni. E con loro, tanti altri…

Che possiamo anche noi fare il nostro tratto di strada, per aiutare la Missione!

Torna su