Grazie Dottor Gianni!

Dottor Giovanni Battista De Rossi, con il suo permesso ribattezzato da noi ‘Dottor Gianni’, è rimasto a Bereina per tre settimane e ritornato in Italia lo scorso 14 Marzo. È stato un periodo breve ma sufficiente a lasciare un segno di speranza ed amicizia.
Grande lavoratore, uomo di fatti più che di parole, Dottor Gianni, si è messo subito al lavoro, visitando ogni giorno qualsiasi malato, specialmente bambini, accorsi dai villaggi più disparati. Ha fatto una visita di controllo a tutti i bambini della nostra Primary School, a tutti i ragazzi e donne, nonché sisters che operano nella missione. È giusto arrivato durante la stagione delle piogge con un’epidemia di influenza in corso… e quanti polmoni auscultati!
Dr Gianni ha veramente visitato i pazienti: polmoni, cuore, addome, orecchie, gola sono stati accuratamente accertati. Purtroppo nel nostro modesto ambulatorio, così come nei centri sanitari della zona, non c’è possibilità di fare esami del sangue di base, né tanto meno alcuna radiografia, ecco allora che solo l’esame obiettivo, l’anamnesi, insieme a qualche test rapido, valutati dall’esperto occhio clinico di Dottor Gianni, sono stati così preziosi.
Dottor Gianni si è dimostrato un medico sicuro ma allo stesso tempo umile e profondamente in pace con i propri e altrui limiti. Spesso facciamo esperienza della nostra impotenza di fronte alla malattia e al dolore, spesso non si salvano i malati, semplicemente ciò che si può fare è ascoltarli, incoraggiarli, correggerli e non ultimo, pregare per loro.
Dottor Gianni, da buon osservatore, si è accorto subito del flagello dell’ignoranza, delle credenze, della noncuranza (purtroppo visibili anche nei due centri sanitari visitati insieme), che solo l’educazione potrà combattere e vincere. Per questo ha saputo capire ed apprezzare la presenza della nostra comunità in questa sperduta porzione della Papua Nuova Guinea.
Dottor Gianni, ha partecipato a tutti i nostri momenti di preghiera e non ha mancato un’adorazione delle cinque e mezza del mattino! Prima di ripartire per l’Italia ci ha ringraziati per la possibilità ricevuta di rigenerare il suo spirito: “saremmo degli illusi, se pensassimo di contare sulle nostre sole forze”.
Ringraziamo il Signore per averci fatto conoscere Dottor Gianni, per la sua bella testimonianza di vita, come marito, padre e medico appassionato. Ci ha sempre raccontato della moglie, figli e nipote ed è come se anche loro fossero stati presenti. Grazie per la limpida e semplice testimonianza di Fede. Grazie per la discrezione e delicatezza avuta con ciascuno, grazie per la sua simpatica ironia, grazie per aver voluto sorridere anche e soprattutto di fronte alle situazioni più surreali.

Grazie per la tenerezza con cui Dottor Gianni si è relazionato ai bambini, che tanto ama. Il piccolo Emmanuel, che lui avrebbe voluto mettersi nel bagaglio a mano (tanto è piccolo!), continua a gironzolare per casa in cerca del suo abbraccio!
Grazie di cuore Dottor Gianni da tutti noi!