Grazie Leona

Oggi è domenica, la seconda domenica di quaresima, qui a Port Moresby piove quasi incessantemente da due giorni ed è un grosso problema: la pioggia torrenziale che si accumula non defluisce agevolmente e inizia a riempire strade che diventano fiumi, case che diventano fradicie ed erode il terreno lasciando detriti che rendono le strade difficilmente praticabili. In questa domenica così buia per le spesse nuvole in cui il solo desiderio è di starsene a letto una persona ha illuminato di speranza la giornata: è Leona una delle donne dello staff che si occupa delle faccende domestiche alla Nunziatura Apostolica.

Nonostante la pioggia i due chilometri circa a piedi, il freddo umido e il fatto che sia domenica si è presentata per assolvere ai suoi compiti giornalieri: che esempio di dedizione, costanza e generosità. Qualità rare in un paese in cui per necessità si vive alla giornata. Ma Leona è diversa e dimostra che è possibile prendere a cuore un lavoro e svolgerlo regolarmente giorno dopo giorno e con passione anche in giorni difficili. Ma chi è Leona?

E’ una donna sulla quarantina ma che sembra molto più giovane, nata nell’isola di Bougainville, che ha studiato a Port Moresby e lavora qui in Nunziatura da ormai 16 anni! E’ sposata e ha tre figli: due femmine che frequentano la scuola elementare e un maschio che ha quasi sette mesi.

Ha studiato dalle suore di St Joseph qui in città ottenendo due diplomi come cuoca e come sarta, ed è molto appassionata in questi due campi. Come cuoca è davvero esperta e ha sempre idee originali, è stata persino richiesta dall’ambasciatore delle Nazioni Unite, un italiano, per cucinare la sua famosa carbonara per una cena importante con altri ambasciatori. Tutto questo in una persona simpatica dal carattere estroverso, materna e premurosa, solida nella fede cattolica vissuta fin da piccola nella sua famiglia e che trasmette alle figlie e la sostiene nella quotidianità. Ci sentiamo di ringraziare il Signore per la sua persona, la sua presenza in Nunziatura, per l’esempio, l’aiuto e la sicurezza che trasmette e chiediamo al Signore di benedire la sua generosità e la sua famiglia…

Che ci sia pace in terra agli uomini e alle donne di buona volontà!

Torna su