Inaui

Chi se lo sarebbe mai aspettato di venire accolti nel bel mezzo della foresta papuana da un gruppo di donne e uomini vestiti con abiti tradizionali che ballano al ritmo di cinque tamburelli? La nostra giornata a Inaui è iniziata, inaspettatamente, proprio così!
Era domenica 11 agosto quando noi visitors italiani, assieme a bambini, bambine, boys, postulants della comunità siamo andati in visita al villaggio Inaui e, fin da subito, è stata un’esperienza indimenticabile. Dopo essere stati omaggiati con regali di benvenuto ed esserci uniti al corteo di danzatori, siamo giunti al centro del villaggio, a suon di percussioni, dove ci hanno dato un ulteriore benvenuto con bellissime collane tradizionali e ci hanno fatti accomodare su una pata-pata per farci rinfrescare con bevande e moltissimo cibo: in questo momento ci hanno veramente colpito l’attenzione che avevano verso noi ospiti e la generosità che hanno messo nel prepararci e offrirci tutto ciò che avevamo davanti ai nostri occhi.
Sempre seguendo il corteo di danzatori, ci siamo poi incamminati verso la chiesa per assistere alla Santa Messa: lì c’era già moltissima gente ad aspettarci. La celebrazione è stata davvero emozionante. Tutta la comunità riunita intonava bellissimi canti e pregava assieme.

A Messa conclusa, tutti quanti ci hanno aspettati fuori per salutarci, stringerci la mano, conoscerci meglio e farsi anche alcune foto con noi; inoltre, poco alla volta, le danzatrici hanno cominciato a donare, specialmente a noi ragazze, alcuni accessori dei loro costumi tradizionali, come collane, piume e fiori, per arrivare infine a farci indossare anche le loro gonne, fatte con bellissimi fili d’erba intrecciati, e a invitarci a ballare con loro, facendoci sentire parte del gruppo.
Dopo quasi un’ora di danze ci hanno fatto accomodare nella pata pata dove ci hanno offerto un pranzo molto abbondante, hanno danzato e ci hanno dato gli ultimi doni, come segno di ulteriore generosità, prima della nostra partenza.

Sorpresa, gioia, stupore sono solo alcuni dei sentimenti che questa giornata ci ha suscitato: è stata ricca di novità e piena di emozioni e rimarrà sempre impressa nei nostri ricordi. In particolar modo non dimenticheremo mai l’impegno con cui ci hanno accolti e la generosità che hanno messo in ogni momento della nostra visita, per rendercela indimenticabile. È stata inoltre un’esperienza che ha dato l’opportunità per riflettere sulla semplicità con cui hanno preparato questa giornata solo per noi: una semplicità forse difficile da trovare in Italia, ma che ha amplificato le emozioni e ci ha fatto sentire veramente benvenuti.
Non possiamo che essere grati per aver vissuto questa giornata, portandocela nel nostro cuore e sperando di poterla rivivere in futuro.

Torna su