Quando i sacramenti sono elevati alla potenza di tre

Un cubo, un parallelepipedo, un cilindro… la geometria li definisce solidi: Area della loro base per altezza è il volume o, se vuoti all’interno, una capienza. Moltiplicando la loro lunghezza, la larghezza e l’altezza o la profondità troviamo lo spazio che occupano… cm x cm x cm = cm 3 . Sono solo formule…? Forse no!
Qualche tempo fa, Pietro ci ha scritto una lettera a pochi giorni dal ricevere il Sacramento della Cresima. Immaginiamo che non sia stato facile per lui scrivere quelle righe, dato che è un vero adolescente maschio, ma abbiamo davvero apprezzato la sua sincerità e la profondità della sua fede. Ci scrive: “Anche se ci hanno preparato alla Cresima con il Catechismo, per me rimane ancora un mistero. Ma non vedo l’ora che arrivi domenica, quando riceverò la Cresima!”. Caro Pietro, hai proprio ragione! E ti ringraziamo per la semplicità e l’umiltà con cui ci ricordi che i sacramenti che abbiamo ricevuto una volta sola come il Battesimo o quelli che riceviamo quotidianamente come l’Eucarestia, sono un segno della grazia di Dio, un amore così gratuito e reale che rimane un mistero. Qualcosa di così grande che va oltre l’umano capire, ma che è davvero dono dello Spirito Santo. Eh sì Pietro… anche S. Paolo scriveva agli Efesini: “Prego perché, radicati e fondati nella carità, siate in grado di comprendere con tutti i santi quale sia l’ampiezza, la lunghezza, l’altezza e la profondità e di conoscere l’amore di Cristo che supera ogni cosa”.
Ecco Pietro: quando moltiplichiamo le dimensioni del nostro cuore e della nostra piccola fede… c’è spazio per Dio nella nostra vita, c’è spazio per gli altri, anche lontani. Insomma prova a pensare… più grande è la base del solido, maggiore sarà il suo volume. È quello che ha fatto Pietro, ed anche Davide durante la sua Prima Comunione, o Alessia e Nicola pero il loro matrimonio e tante altre persone di cui sarebbe troppo lungo scrivere il nome, ma che Dio conosce bene: hanno deciso di vivere e condividere la gioia del Sacramento con noi, qui in missione. I modi sono sempre creativi, originali e personalizzati: chi ha donato un’offerta dopo il loro matrimonio, chi ha fatto intagliare sul legno le bomboniere per il S. Battesimo o per il Matrimonio, chi ha donato i soldini dei regali per la comunione per aiutare la missione. Insomma la lunghezza del loro cuore non è un pugno di centimetri, ma centinaia di chilometri: Italia, Papua Nuova Guinea, Filippine.. Carissimi amici, con la vostra generosità avete costruito una grandissima area di base. La vostra fede ha dato la misura dell’altezza a questo grande solido. Ed ecco che avete creato un volume, uno spazio di carità che supera il vostro cuore e quello che umanamente si potrebbe capire o non capire. La carità ci fa essere Chiesa, una famiglia unita, anche se geograficamente lontana, ma legata dalla fede, tutti in cammino verso la santità.
Caro Pietro, abbiamo pregato per te nel giorno della tua Cresima e continuiamo a pregare per tutti voi, che avete sostenuto e state continuando a sostenere la missione, anzitutto con la vostra fede e una carità elevata alla potenza di tre: la larghezza, la lunghezza, l’altezza dell’amore di Cristo.