Si torna a scuola!

Lunedì 4 maggio 2020 il cancello della Jesus Good Shepherd Primary School si è riaperto. Dopo alcune settimane di lockdown in Papua per l’emergenza Covid-19, i bambini tornano in classe.

Il lockdown qui è durato una manciata di settimane, e dato che ai pochi casi di contagio rilevati nel Paese non sembrano seguirne altri, pian pianino le scuole, gli uffici e le attività stanno ritornando alla (quasi) normalità. Certo anche qui ci si è dovuti adattare alle misure precauzionali di contenimento e sicurezza adottate dal Dipartimento dell’Educazione: mascherina per insegnanti e bambini, lavaggio mani prima di iniziare le lezioni, social distancing…

I nostri studenti erano felicissimi di essere di nuovo in fila davanti alla scuola, pronti per entrare, ma l’impressione nel vedere tutte le loro maestre indossare la mascherina era davvero palpabile… Un silenzio irreale ha accompagnato i primi due giorni di scuola. In classe non volava una mosca… la fila per il lavaggio delle mani sembrava simile ad un rituale estremamente importante e serio… Dal terzo giorno in poi, il silenzio riverente ha lasciato il posto alle risate e all’allegria rumorosa di questi bambini “della foresta” che non hanno mai ascoltato un telegiornale sul Covid o visto una mascherina.

Questo rientro è stato anche l’occasione propizia per fare delle lezioni speciali di scienze: sr Anna con la sua preparazione medica è entrata in classe e ha spiegato con semplicità e chiarezza cosa sono i batteri e i virus, le norme basilari di igiene e le malattie più comuni qui in Papua. Questi temi così attuali nel mondo oggi, lo sono tanto più qui in questo Paese dove la pulizia è ancora cosa sconosciuta ai più. I bambini erano interessatissimi e hanno preso appunti come studenti universitari… era palese che alcuni di loro volevano trattenere più informazioni possibili per poi, alla sera attorno al fuoco seduti sulla pata pata, trasmetterle alle loro famiglie. Sono loro il futuro del Paese e ringraziamo il Signore che ci dà l’opportunità di aiutarli a crescere con la mente e col cuore.

Torna su