State of Origin: Blues o Maroons

Ogni Paese ha uno sport nazionale, che tutti amano guardare e tifare e che diventa parte della cultura locale. In Australia c’e’ il rugby…la competizione nazionale si chiama State of Origins e ci sono due squadre che si contendono la vittoria, i Maroons del Queensland e i Blues del South New Wales. Questo sport e’ diventato anche parte della cultura della Papua Nuova Guinea e il tifo riecheggia dall’Australia in tutta la Papua.
Quando si avvicina il giorno della partita la gente comincia a scommettere su chi vincerà e a non parlare d’altro… anche i bambini a scuola discutono di rugby. La fibrillazione in attesa del gioco si fa sentire e, specialmente le citta’, si riempiono di striscioni “Blues and Maroons”. Qui in Papua poi le persone si dipingono il volto blu o marrone a seconda della squadra preferita. A volte i bambini arrivano al mattino a scuola con la faccia ancora dipinta!


Ogni anno in giugno e luglio i Blues e Maroons si contendono la vittoria e le partite sono trasmesse in tv in diretta anche qui in PNG. Non tutti hanno tv e parabola quindi chi non ce l’ha va ad assistere all’evento a casa di chi ha la tv. Alcuni fanno parecchia strada pur di vedere le partite. E quando il gioco inizia sembra che il mondo si fermi perchè tutti sono incollati davanti alla tv. Ed e’ cosi’ in ogni Paese con lo sport nazionale.
Qui in Papua ci sono aspetti positivi e negativi in questa passione sportiva: di positivo c’e’ che la gente si diverte, i giovani sono motivati a praticare sport, in qualche modo si ravviva lo spirito nazionale. D’altra parte pero’ si creano tensioni tra la gente, a volte, anche a causa dell’alcool, i tifosi litigano e finiscono per farsi del male o anche uccidersi. Durante le partite non c’è una bella atmosfera in giro ma tanto caos…
Ci auguriamo che le persone qui non prendano tanto sul personale questo sport, ma sappiano prenderlo per quello che e’…un modo per divertirsi e stare insieme…
E… godiamoci le partite!