Talità kum

È trascorso quasi un anno da quando Julieann ha rischiato la vita a causa di una meningite batterica. È stato un tempo difficile: tre mesi in ospedale di cui uno in terapia intensiva, poi il ritorno a casa, con la convalescenza e la riabilitazione.
Guardando indietro, si può vedere come la mano di Dio sia sempre stata su di lei: come la fanciulla del Vangelo creduta morta (Mc 5,41), anche Julieann è stata presa per mano, chiamata ad alzarsi (Talità Kum) e riamessa a camminare.
Il Signore si è servito anche di noi per rialzarla e ad un anno di distanza, contro ogni buona aspettativa, Julieann riesce a camminare! Purtroppo la gamba destra non ha la stessa forza della sinistra e non riesce a muoversi per lunghe distanze, per questo le abbiamo procurato una piccola e colorata carrozzina, che noi scherzosamente chiamiamo la sua utilitaria, così la sua mamma o le sue sorelle possano accompagnarla senza doverla portare in braccio. Ogni martedì e giovedì continuiamo a fare gli esercizi di riabilitazione e noi siamo convinti che ci saranno ulteriori miglioramenti, contando anche nella buona cooperazione e forza di volontà di Julieann..

Negli stessi giorni seguiamo anche un’altra bambina, Anne Erika, 3 anni, gravemente disabile. La sua mamma vive una situazione familiare difficile ed è sola nel prendersi cura di lei. Perciò anche loro vengono dalle sisters per trovare aiuto e incoraggiamento.
Così la camera di Lucy si trasforma in una piccola fisioterapia!
Preghiamo allora il Signore che ci mandi un buon/una buona fisioterapista! Julienne ed Erika ringraziano per le vostre preghiere ed il supporto donato in questi mesi, grazie per essere mano del Signore che rialza e che sa dire: Talita’ kum!

Torna su