Ti benediciamo Signore

Come sempre abbiamo trascorso le ultime ore dell’anno e le prime del nuovo davanti al Santissimo Sacramento. La preghiera si è fatta lode e ringraziamento al Buon Dio che si rende presente nell’Eucaristia e ci dona ogni giorno il desiderio di amarlo, servirlo, imitarlo nella semplicità della nostra vita.

Ci siamo anche ringraziate a vicenda, perché la vita comunitaria è il dono più grande e il luogo dove la carità diventa concreta.

Ogni sorella è un dono, mai scontato e per questo chiederci scusa ci ha permesso di riconoscerci fragili e bisognose del perdono reciproco.

Per ognuna poi ci sarà un Santo particolare che ci farà compagnia durante il 2020, un amico a cui ricorrere come mediatore tra noi e il cielo e un modello a cui guardare nei momenti di fatica. Infine l’impegno di pregare per una sorella e un bambino in modo speciale, perché ne abbiamo tutte tanto bisogno.

Benvenuto nuovo anno!

Torna su