Un sogno diventato realtà

 

E’ stato un po’ come coronare un sogno, poter andare finalmente a Yule Island, una piccola isola che si trova non lontano da Bereina nell’Oceano Pacifico. Come sempre in Papua, anche il viaggio per raggiungere un luogo, è un’avventura.

Abbiamo percorso un lungo tratto di strada con il PMV (che è il mezzo di trasporto pubblico qui in Papua), un quarto d’ora di strada asfaltata e un’ora di strada in mezzo alla foresta; poi abbiamo preso tre piccole barche a motore e abbiamo percorso circa mezz’ora di mare prima di raggiungere l’isola. Siamo andati con tutti i nostri ragazzi, grandi e piccoli e i mitici Elia e Gerolamo, in tutto eravamo in 30.

Siamo stati ospiti, graditi, di un semplice ma accogliente convento di suore papuane, missionarie del Sacro Cuore. Suo Maria non ci ha fatto mancare nulla e ci ha affidato ad un signore del luogo, Leo, che ci ha fatto da guida.

In quest’isola sono sbarcati i primi missionari nel non lontano 1885. Uno di questi è il “famoso” Henry Verius, missionario italiano del Sacro Cuore, a cui è dedicato, nell’isola, un bellissimo monumento. Oltre a visitare i luoghi delle memoria (il cimitero dove sono sepolti i primi missionari, l’altare in cui è stata celebrata la prima messa …) e qualche villaggio nei dintorni, abbiamo assaporato anche la natura circostante: le spiagge, selvagge e bellissime, l’oceano, di un colore verde smeraldo e abbiamo raccolto quintali di conchiglie, belle solo come quelle che si vedono nei documentari. I bambini, ma anche i ragazzi, sono stati in acqua tantissimo!

Di fronte a tante bellezza, non è possibile non pensare alla bellezza di Dio, non lodare la meraviglia del Suo Creato.

 

Sono stati due giorni di svago e condivisione, ma il nostro pensiero è andato spesso a quei missionari “pionieri” che hanno lasciato la loro cara Europa per portare la Parola di Dio davvero fino agli ultimi confini della Terra, sopportando privazioni e difficoltà di ogni genere. Se oggi noi siamo qui, è anche grazie a questi coraggiosi testimoni della fede cristana, alcuni dei quali sono ricordati dalla storia delle chiesa come martiri.

Torna su