Una missione, una famiglia, mille sorrisi

Molmol Dicembre 2019

Un piccolo villaggio di montagna nel cuore verde dell’isola di Mindanao, nelle Filippine, costituito da tante famiglie che vivono circondate da alberi di banane e di cocco, in case di bambù dove l’acqua arriva direttamente dal fiume.Una vita basata completamente su ciò che la natura dona loro ogni giorno.

Insieme a Sister Aima, Sister Silvana e Sister Angel, siamo partite per un’esperienza di tre giorni dedicati alla scoperta e condivisione di un popolo, una terra e tanti cuori. Il paese è conosciuto dalla comunità e già più volte le nostre Sister sono state sul territorio, essendo la casa di una delle nostre ragazze, Korena.

L’invito speciale arriva direttamente dalla mamma di Korena la quale ricopre un ruolo importante nel paese, è maestra d’asilo. Una donna, molto forte e determinata, sempre partecipe nell’attività della comunità e mamma di ogni bimbo.
Il villaggio si trova molto lontano dalla città e non è semplice raggiungerlo, specialmente nel periodo delle piogge, dove la strada principale diventa un immesso mare di fango.
Grazie a quattro esperti motociclisti, siamo riuscite ad affrontare un lungo percorso in moto, tra pendenti salite e tortuose discese, arrivando sane e salve alla meta.

La missione si basava sulla visita, sul condividere momenti di gioia con gli abitanti di Molmol e in particolare con tutti i bambini, portando loro libri per la scuola, giochi, scarpe, ciabatte e piccoli premi.
Abbiamo trascorso un intera giornata a giocare con loro, organizzando un torneo a squadre ricco di differenti giochi, musica e danza.
Tutto ciò reso vivo dall’energia e determinazione delle nostre Sisters.
Un’emozione indescrivibile, tutti insieme nella felicità e nell’amore, rendendo la giornata indimenticabile.

L’invito più bello è stato quello di una delle mamme che vive nella parte più alta della montagna, nella vera foresta tropicale.
La possibilità di passare la giornata con lei e con la sua famiglia, condividere il pranzo e le proprie abitudini, ci ha rallegrato il cuore e ci ha trasmesso lo spiriti di stare bene anche con poco.
Le loro condizioni non sono semplice. Per scendere in paese ci vogliono circa trenta minuti di cammino attraversando la foresta.
I bambini per andare a scuola la percorrono ogni giorno e sono entusiasti anche se le distanze sono lunghe.
Oltre alle difficoltà, abbiamo riscontrato un villaggio gioioso, aperto al prossimo.
L’aiuto reciproco è la loro arma vincente, ogni famiglia va incontro all’altra come se fossero tutti fratelli e sorelle.
I bambini sono molto umili e rispettosi. Pronti ad aiutare e a divertirsi.
Lo spirito che Molmol trasmette è di pace e di serenità, un popolo che vuole donare ciò che ha, nella semplicità e spontaneità.

E’ stato un piacere poter accompagnare le Sisters in questa missione, mi ha arricchito molto. Porto con me il ricordo dei bimbi felici e sorridenti, che corrono e saltano nel prato. L’emozione delle famiglie nel giocare tutti insieme. L’ospitalità e l’enorme generosità di Mamma Korena, la quale ha condiviso con noi la sua casa, la sua storia, la sua comunità.

Un piccolo gesto come il nostro ha portato un enorme felicità: un sorriso, una risata possono diventare un bene inestimabile.

Citando le parole di Sister Silvana durante l’ultimo saluto, il ringraziamento non va a noi visitatori, missionari ma va a loro, a tutte le persone dei villaggi come Molmol, che vivono nella vera e pura umanità.

“Salamat”

Torna su